Publications

La norma EURO VI conferma la natura ecologica del GPL

30.11.2018
stag euro 4

L’auto a gas non è solo un ottimo metodo di risparmio, ma anche sinonimo della cura dell’ambiente. Lo conferma la norma EURO VI – una delle direttive sulle emissioni inquinanti emanata dall’Unione europea. Che cosa conviene sapere?

EURO VI è una norma che indica i limiti delle emissioni di sostanze inquinanti dei gas di scarico della macchina. Il regolare inasprimento delle norme sulle emissioni costituisce una sfida non da poco per i produttori di macchine, e di conseguenza anche per i produttori di  impianti a gas. Elevati criteri possono essere soddisfatti solo dalle aziende che investono non solo nello sviluppo dei prodotti, ma anche nella ricerca e nello sviluppo scientifico. Una di queste è la società AC S.A., proprietaria degli impianti GPL/CNG a marchio STAG. – Il nostro successo lo dobbiamo alla continua diversificazione dei luoghi dove svolgiamo esami e analisi e al fatto che non abbiamo paura di superare le frontiere nazionali per ottenere gli standard più alti. Abbiamo soddisfatto la EURO VI grazie a ricerche comuni eseguite in Polonia e in Italia con la società figlia – AC Italy. Ad ottobre del 2016 sono stati eseguiti dei test in un laboratorio italiano molto esigente e questi hanno confermato la conformità dell’impianto con questa norma, la conferma della quale è l’omologazione conferita sul mercato italiano – ammette Tomasz Cybulko, direttore del Centro di Ricerche e di Sviluppo dell’azienda AC S.A., produttore di sistemi a gas a marchio STAG.

Modo ecologico per i motori Diesel

Lo standard EURO VI è particolarmente restrittivo per le macchine con il motore Diesel, perché la soglia ammissibile di emissione degli ossidi di azoto è stata ridotta da 180 a soli 60 milligrammi per chilometro. – Rispondendo alle crescenti esigenze sociali, abbiamo costruito e introdotto sul mercato gli impianti a gas ecologici, dedicati al lavoro con le macchine con il motore Diesel. Inoltre, nell’Istituto di Trasporto Macchine (ITS) di Varsavia, abbiamo eseguito anche una serie di test sul motore D13K460 montato sugli autoarticolati Volvo, che soddisfa i rigidi standard EURO VI ai sensi del regolamento n. 115 UN/ECE. I risultati dei test hanno confermato che nei motori, su cui è stato montato l’impianto a gas STAG Diesel, tutte le norme, compresa l’emissione, la potenza e la diagnostica OBD sono state mantenute. Inoltre, nell'ITS abbiamo iniziato ormai altri test, questa volta su Skoda Octavia RS. Abbiamo già i risultati del primo test che ha rivelato la conformità con il regolamento 115 – una norma molto rigida vigente sul territorio dell'Unione Europea – dice Tomasz Cybulko dell'azienda AC S.A., produttore di sistemi a gas a marchio STAG. Conviene ricordare anche che nella gran parte dei paesi, dove vige la norma EURO VI, il diesel è molto caro a causa delle tasse alte. La grande differenza di prezzo dal diesel al gas fa sì che i motori a gas diventino una proposta molto interessante per i parchi macchine.

« back